La Sanremese al fianco delle Famiglie Dravet, ultimi posti disponibili per il torneo benefico di sabato. All’asta le maglie originali di Skriniar e Marchisio

Cresce l’attesa per la seconda edizione del torneo amatoriale per le Famiglie Dravet.
Al grido di “è tutto ok!” la Sanremese e gli “Old Stars” si schierano al fianco delle famiglie che lottano contro la Sindrome di Dravet, una malattia rara che colpisce un bambino ogni 20/30 mila.
I posti disponibili per il torneo di sabato al “Comunale” sono pochi e stanno per esaurirsi.

Gli organizzatori, quindi, invitano chiunque fosse interessato a partecipare a inviare al più presto la richiesta di iscrizione agli indirizzi mail unionesanremo@libero.it, marketing@sanremesecalcio.it o vanservice@vanservice.it o ai numeri di telefono 0184 509446 – 0184 666070.
Il limite massimo è di 6 squadre da 25 giocatori ciascuna. La quota di iscrizione è di 10 euro a giocatore e il ricavato sarà devoluto al Gruppo Famiglie Dravet Onlus. L’iscrizione è aperta anche a chi non ha una squadra e potrà aggregarsi a una delle formazioni il giorno stesso del torneo.

L’appuntamento è fissato per sabato 16 giugno alle 17 al “Comunale” di Sanremo.
Al termine della competizione è previsto anche un “terzo tempo” (aperto anche a chi non ha giocato) a Poggio. Chi fosse intenzionato a partecipare è pregato di comunicarlo al più presto all’organizzazione.

Il torneo benefico di sabato ha anche due testimonial d’eccezione. Il difensore dell’Inter Milan Skriniar e il centrocampista della Juventus Claudio Marchisio hanno messo a disposizione le loro maglie originali e indossate che saranno battute all’asta per raccogliere fondi a favore delle Famiglie Dravet.

La Sindrome di Dravet, o epilessia mioclonica grave dell’infanzia, è una malattia che colpisce i bambini nel primo anno di vita e si manifesta come un grave ritardo psicomotorio. Colpisce un bambino ogni 20/30 mila. Raccogliere fondi con iniziative come quella del prossimo 16 giugno può aiutare la ricerca per combattere una malattia tanto rara quanto drammatica per i bimbi e per chi sta a loro vicino.

La Sanremese, gli “Old Stars”, gli organizzatori del torneo, chi ha a cuore il calcio e anche due grandi campioni della Serie A hanno un solo messaggio: “Fare qualcosa per gli altri fa bene anche a noi”.
E quindi, per fare in modo che sia “tutto ok!”, l’appuntamento è per sabato 16 giugno, alle 17, allo stadio “Comunale” di Sanremo.